OSTENCIO E FERNANDO

 

Ostencio e Fernando

 

Con tante grazie a Leonard Gardner

 

Al tavolo del circolo, Fernando Pereira beveva un bianchino fresco in compagnia di Bigas e Osvaldo Torres.

Dopo aver caricato e scaricato sezioni congelate di manzo tutto il santo giorno, si trovava ancora con la vecchia guardia a parlare di calcio e di Lisbona al dopolavoro.  Continue reading OSTENCIO E FERNANDO

RICARDO ZAMORA, EL DIVINO

Ne ho visti tanti di bambini giocare per la strada. Andavano in porta e fingevano di essere me. Beati loro, io da bambino volevo essere un altro. A Calle Diputación, la via alla periferia di Barcellona in cui abitavo, ai miei tempi si rincorreva una palla di stracci. Un giorno mandai il mio piede a sbattere contro una pietra, a casa non raccontai niente per tre giorni, il piede si riempì di pus, il dottor Raventós che era il nostro vicino dovette intervenire.  Continue reading RICARDO ZAMORA, EL DIVINO

UNA NOTTE AL PUB CON GEORGE BEST

George Best

 

Saranno state, che ne so, le due di notte. Potevano essere le due di notte? Diavolo che potevano. Saranno state le due di notte quando entrai nel bar. Il neon era acceso e si vedeva a miglia di distanza, ma anche se non avessero avuto il neon, quando sono le due di notte e hai sete, stai tranquillo che l’unico bar aperto nel giro di tre chilometri non te lo lasci scappare. Entrai, mi sedetti e ordinai da bere. Continue reading UNA NOTTE AL PUB CON GEORGE BEST