BERT TRAUTMANN, DA NAZISTA A BARONETTO

Quando gliene parlai occhi negli occhi, Sepp Herberger  fu subito drastico. Mi disse che in nazionale non poteva chiamarmi, non c’era posto per me, anche se ero uno dei migliori portieri di tutta Europa. Se avessi giocato nel campionato tedesco, ecco, forse una soluzione si sarebbe potuta trovare, o neppure, chi lo sa, lui all’inizio disse così.  Continue reading BERT TRAUTMANN, DA NAZISTA A BARONETTO

“BIG’ LUCIANO GAUCCI, UN UOMO IN CRAC

Un cartone animato. Un uomo in crac. Ciccio di Nonna Papera, solo più furioso, con la nuvoletta di rabbia che gli esce dalle narici. Rotondo, pacioso, paonazzo quando si infiamma, cioè sempre.  Continue reading “BIG’ LUCIANO GAUCCI, UN UOMO IN CRAC

RAYMOND DOMENECH, IL PROVOCATORE

Il Grande Antipatico. Il Provocatore. Le Provocateur. Il Francese che si incazza, che le palle ancora gli girano. Odia l’Italia, simpaticamente ricambiato. Lui e noi: arsenico e vecchi dispetti.  Continue reading RAYMOND DOMENECH, IL PROVOCATORE

CALLONI, LO SCIAGURATO EGIDIO

Si sistemò i capelli, diede due calcolati battiti di ciglia, guardò i cronisti e disse: “Calloni ha sbagliato il rigore perchè  è troppo emotivo: si è fatto il segno della croce prima di tirare, forse non avrebbe dovuto”. Continue reading CALLONI, LO SCIAGURATO EGIDIO

L’ETERNA PROMESSA DI MIMMO MORFEO

Talento puro, classe cristallina, piedino sinistro da ricamo, ago su tessuto, e lui è sempre stato l’ago. Veleno per pungere, e mai la modica quantità per Domenico Morfeo, giocoliere in libertà condizionata, cazzaro di dimensioni cosmiche, attaccabrighe per necessità.  Continue reading L’ETERNA PROMESSA DI MIMMO MORFEO

OMAR SIVORI, TUNNEL E SCHIAFFONI

Il dio del tunnel, il piede più sinistro nella storia del calcio, il più diabolico degli angeli. Talento geniale e perfido, un torero insolente, irrivente, sfacciato di quell’arroganza che hanno i baciati dalle stelle. Continue reading OMAR SIVORI, TUNNEL E SCHIAFFONI

STIG TOFTING: BIRRA, RISSE E NESSUN RIMPIANTO

Shrek se avete presente. Solo un po’ meno verde, solo molto più incazzato. Stig Tofting, l’Uomo Quadrato. Non aveva il collo, evidentemente non era di serie. Continue reading STIG TOFTING: BIRRA, RISSE E NESSUN RIMPIANTO

LA BICICLETTA DI VITO CHIMENTI

All’epoca i centravanti avevano la pancetta, un paio di chiletti in più che si adagiavano placidi sulla maglia di lana. Giravano per le aree di rigore con il borsello e l’aria sconsolata dei ragionieri la domenica alla gita fuori porta, portavano baffi neri e folti da camionisti, gli immaginavi il calzino bianco immacolato sul mocassino nero a punta. Continue reading LA BICICLETTA DI VITO CHIMENTI