NEXT GENERATION: FELIX PASSLACK

In prestito all’Hoffenheim dal Borussia Dortmund, Felix Passlack è uno dei nuovi prototipi di esterni bassi versatili e duttili, che sta venendo fuori con grandissima energia ed impeto.

Parlare di Passlack è un gran problema per me. Non ho ancora capito il motivo per cui il BVB abbia deciso di privarsi di questo cannibale del binario, prestandolo all’Hoffenheim. E’ una scelta che onestamente mi ha irretito. Nonostante la ancor giovanissima età, Felix ha dimostrato ampiamente di poter stare a Dortmund. Clamorose alcune partite giocate in Champions League, in Bundes e in Supercoppa (memorabile quella contro il Bayern, dove Felix rese innocuo un certo Ribery, distruggendolo anche emotivamente).

Il sig. Zorc, probabilmente, farebbe bene ad ascoltare, ed imprimere nella memoria, le parole di Jurgen Klopp. Riferendosi al giovanotto, poco prima di lasciare i gialloneri per i Reds, Klopp disse: “Mi viene da piangere a pensare che non potrò allenare questo ragazzo” (parole riprese da it.uefa.com, in data 10.9.2016). Ora, non so cosa abbia in mente il D.S. di cui sopra, peraltro in una situazione neanche tanto regolare, al Dortmund. Attualmente infatti il coach Bosz ha disponibile, come terzino destro, il solo Piszczeck, oltretutto non più giovanissimo. Mi chiedo quindi per quale ragione abbiano mandato in prestito il ragazzo. C’è anche da dire che Nagelsman, a destra è già copertissimo, con Kaderabek (classe 92 e nazionale ceco), e difatti Passlack sino ad ora è stato impiegato pochissimo, peraltro come terzino sinistro ed esterno alto.

VIDEO – FELIX PASSLACK SKILLS

Ma, chiusa questa premessa frustrazionale, facciamo un passo indietro, perché ad ogni modo le dinamiche societarie non sono affar mio.
Quando lo vidi per la prima volta nel 2015, in occasione degli europei Under 17 disputatisi in Bulgaria, giocava esterno alto, e così anche al successivo Mondiale under 17 in Cile (sempre nel 2015), dove invero si confermò ad altissimi livelli, tanto che lo stesso anno gli venne consegnata la medaglia d’oro Fritz-Walter nella categoria Under 17 della nazionale tedesca.
Fui subito folgorato dalle prestazioni angoscianti di questo esterno a tutto campo.

La cosa ironica è che, a prima vista, pare un esterno normale, in quanto non sembra dotato di colpi tecnici particolari, tuttavia – mano a mano che lo vivisezioni – ti accorgi che hai davanti un giocatore diverso ed unico. Un giocatore che ti garantisce un servizio indispensabile nel calcio moderno, ossia la copertura peninsulare del binario di competenza.
Ne noti immediatamente il carisma e la personalità, che gli hanno consentito di vestire la fascia di capitano della nazionale giovanile.

E’ generoso, e dotato di fisico brevilineo, ma con muscolatura poderosa ed elastica, che gli garantisce una facilità di corsa ed una notevole resistenza. Questi aspetti lo hanno aiutato nel cambiamento avvenuto con gli anni, quando da esterno alto si è trasformato in terzino (faccenda, questa, quasi obbligatoria, date le circostanze).

Però, a mio parere, il nuovo ruolo è disegnato in maniera perfetta per la tipologia e per la meccanica del ragazzo. Felix, d’altra parte, non è mai stato un esterno fumoso, come molti della sua generazione. E’ un giocatore concreto, essenziale, ma allo stesso tempo esasperante nelle sue continue accelerazioni sia in fase offensiva, ma anche in quella difensiva, ed in particolare nei recuperi, e sull’uomo diretto nell’1 vs 1.

E’ tosto, arcigno, rapido. Ne sa qualcosa, come anticipato sopra, il sig. Ribery, che in quella incredibile partita di Supercoppa fu letteralmente annientato da Passlack, dominandolo ovunque, frustrandolo a tal punto che il francese lo ha colpito con il gomito poco prima della mezz’ora.

VIDEO – RIBERY VS PASSLACK

Ma già prima di questa partita, la considerazione degli addetti ai lavori era elevatissima: Ricken, coordinatore delle giovanili, ha recentemente affermato (fonte goal.com, del 20.1.2015), che Felix deve comunque conciliare il calcio con la scuola, godersi il momento ed addestrarsi con i professionisti, ma già “dal primo allenamento si vedeva che era deciso”.

Lo stesso Kehl, ex capitano del BVB, sempre a goal.com, l’ha così descritto: “Felix fa il suo lavoro in modo eccellente. Si adatta molto bene. E di solito va in giro con un grande sorriso”. Il coach, Christian Wuck, ha invece descritto Felix con una carezza: “è molto maturo per la sua età ed ha grandi capacità di leadership. Parla molto sul campo, corregge ed organizza con i compagni. Si distingue per un buon gioco di passaggio e la sua sicurezza nel tenere palla” (fonte: goal.com).

VIDEO – PASSLACK PALLEGGIA CON UN CHEWING-GUM

Quanto alle caratteristiche, è lo stesso Passlack a descriversi, in un’intervista riportata da www.welt.de, del 5.1.2016: “mi vedo nella metà campo destra, mi sento più comodo (…). Mario Götze è già uno dei miei idoli”, aggiungendo altresì, più avanti, che anche Lahm è uno dei giocatori a cui si ispira.  Ed a proposito dell’ambizione di andare in prima squadra, Felix dice che “questo è il sogno di ogni giovane calciatore, ma io non sento la pressione”.

Luca Gierl ha descritto Passlack per ConstantinEckner.com, nell’aprile 2015, sottolineando che “la cosa che probabilmente si distingue maggiormente è la sua volontà di vincere. E ‘pieno di sprint per ogni tiro, angolo o calcio di punizione deve anche prendere una volta che ha anche fatto la palla fuori dalla rete e ha volato di nuovo alla metà della linea dopo che la sua squadra ha appena segnato il 5-1”.
Ora, al di là delle considerazioni semantiche dei professionisti, che comunque hanno un certo peso, considero Passlack uno dei nuovi prototipi di esterni bassi versatili e duttili, che sta venendo fuori con grandissima energia ed impeto, che consentono alle filosofie di calcio orientate ad un gioco prettamente offensivo ed alare di avere continue accelerazioni sia dalla prima fase di uscita, così da dare presenza costante in ampiezza, senza pregiudicare affatto la fase difensiva.

 

Felix Passlack.

NATO A: Bottrop, 29 maggio 1998.

RUOLO: Terzino sinistro.

CARRIERA GIOVANILE.

2002-2010. SV Fortuna Bottrop.

2010-2012. RW Oberhausen.

2012-2016. Borussia Dortmund.

CARRIERA PRO.

2015-2017. Borussia Dortmund 14 Presenze (0 Gol).

2017- Hoffenheim.

NAZIONALE GIOVANILE.

2014. Germania U-16. 6 Presenze (0 Gol).

2014-2015. Germania U-17. 20 (7).

2016. Germania U-18. 2 (0).

2016-2017. Germania U-19. 5 (0).

 

SCHEDA DI CHRIM10

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *