ANTONI RAMALLETS, EL GATO DEL MARACANA

Mi dissero: “Vai tu, che in porta copri tutto lo spazio”. Ero il più grasso del gruppo, gli amici ridevano, mi prendevano in giro.  Antoni el gordito. Ma quando sei nato a Vila de Gràcia, l’anima di Barcellona, di certe cose impari a ridere. Altrimenti non sarei diventato Antoni Ramallets, il gatto del Maracanã. Che poi questo Maracanã non è niente di speciale. Non c’è stadio che lo sia. Dico all’interno. Sono tutti uguali. La stessa erba, le stesse porte, le stesse righe sul campo.

Continue reading ANTONI RAMALLETS, EL GATO DEL MARACANA

DIEGO MARADONA, ODE ALL’IMPERFEZIONE

Io sono grasso, piccolo e goffo. Però quando ho un pallone tra i piedi, io sono quanto di più vicino a Dio voi riusciate a immaginare. Continue reading DIEGO MARADONA, ODE ALL’IMPERFEZIONE

IL GENIO CRIMINALE DI ZLATAN IBRAHIMOVIC

Un genio criminale. Squarci di luce nel temporale. E lui è tuono, e lui è folgore. Zlatan in croato: oro. Luccica, ma è un brillare diabolico. Jack Nicholson in Shining, e l’Overlook Hotel è l’area di rigore avversaria. Continue reading IL GENIO CRIMINALE DI ZLATAN IBRAHIMOVIC

I COGLIONI E I SOGNI DEL “FLACO” MENOTTI

menotti

César Luis Menotti detto “El Flaco” era un uomo affascinante, della bellezza senza tempo che hanno le statue dell’Isola di Pasqua. Così loro fissano il mare, così lui fìssa le partite. E niente sembra distoglierli dal sonno eterno che li avvolge. Non lo sciacquio delle onde, non l’entrata in tackle di un terzino carogna.  Continue reading I COGLIONI E I SOGNI DEL “FLACO” MENOTTI

BIDONI: DE LA PEÑA, IL PICCOLO BUDDHA SENZA LUCE

delapena-ronaldo

Il Piccolo Buddha ingrassò e intristì: un giorno che valeva un altro, calciò il pallone, sentì “tonf”, ma non la prese come una risposta. Il Piccolo Buddha aveva muscoli di seta, la testa rapata e una rabbia vaga.  Continue reading BIDONI: DE LA PEÑA, IL PICCOLO BUDDHA SENZA LUCE

IL SINISTRO ARROGANTE DI GHEORGHE HAGI

Gheorghe_Hagi_-_Brescia_Calcio_1992-93

 

La grassezza garrula da parroco di buona provincia, facciamo due etti di mortadella padre?, unita a un piedino da Cenerentola psichedelica, un sinistro da 39 largo di pianta, fece del rumeno Gheorghe Hagi un giocatore unico nel suo genere.  Continue reading IL SINISTRO ARROGANTE DI GHEORGHE HAGI