RAYMOND DOMENECH, IL PROVOCATORE

Il Grande Antipatico. Il Provocatore. Le Provocateur. Il Francese che si incazza, che le palle ancora gli girano. Odia l’Italia, simpaticamente ricambiato. Lui e noi: arsenico e vecchi dispetti.  Continue reading RAYMOND DOMENECH, IL PROVOCATORE

IL POETA BATS E I RIGORI DI ZICO E SOCRATES

Avanti, Dottore. Vieni avanti, coraggio. Tocca a te. Vieni avanti e batti il calcio di rigore. Vediamo se riesci a portare il tuo Brasile in semifinale a questo Mundial ’86, oppure se in semifinale ci andiamo noi francesi. Continue reading IL POETA BATS E I RIGORI DI ZICO E SOCRATES

IL GENIO CRIMINALE DI ZLATAN IBRAHIMOVIC

Un genio criminale. Squarci di luce nel temporale. E lui è tuono, e lui è folgore. Zlatan in croato: oro. Luccica, ma è un brillare diabolico. Jack Nicholson in Shining, e l’Overlook Hotel è l’area di rigore avversaria. Continue reading IL GENIO CRIMINALE DI ZLATAN IBRAHIMOVIC

RENATO CIVELLI E IL BACIO RUBATO A IBRA

Renato-Civelli-Ibra2

 

Nell’estate 2012 Zlatan Ibrahimovic arriva al Paris Saint-Germain e i difensori di tutta Francia tremano. Grande, grosso e spaccone, l’attaccante svedese fa il bello e il cattivo tempo in Ligue 1, segnando gol a raffica (30 reti in campionato il primo anno). Oltre a far danni, Ibra si fa beffe dei difensori francesi, che fanno la figura dei lillipuziani al cospetto del Gulliver di Malmö. Ibra sembra il bulletto che ruba le merendine e tira i capelli ai compagni di classe. Prende in giro les défenseurs, li maltratta, li spintona, li provoca, in perfetto stile: “I’m Zlatan,who the hell are you?”, suo biglietto da visita quando arrivò all’Ajax.  Continue reading RENATO CIVELLI E IL BACIO RUBATO A IBRA