LE CASSANATE DEL GIOVANE FANTANTONIO

Bari, piazza della Cattedrale. Era un bambino, palleggiava con gli stivaloni da pescatore, di tacco embè? Come cercare di suonare la chitarra con i guantoni da portiere. Ogni tanto il cicciobello da combattimento con il talento più sfacciato d’Italia ci riesce. Venghino lor signori, venghino. Continue reading LE CASSANATE DEL GIOVANE FANTANTONIO

ZINEDINE ZIDANE, IL GIUSTIZIERE SOLITARIO

E ogni tanto Zizou si trasformava. Diventava altro da sè. Si allontanava dal suo talento, fuggiva altrove. Zidane era un genio che scriveva con i piedi, però ci è toccato strappare qualche foglio perchè certe pagine gli erano venute male. Continue reading ZINEDINE ZIDANE, IL GIUSTIZIERE SOLITARIO

RICARDO ZAMORA, EL DIVINO

Ne ho visti tanti di bambini giocare per la strada. Andavano in porta e fingevano di essere me. Beati loro, io da bambino volevo essere un altro. A Calle Diputación, la via alla periferia di Barcellona in cui abitavo, ai miei tempi si rincorreva una palla di stracci. Un giorno mandai il mio piede a sbattere contro una pietra, a casa non raccontai niente per tre giorni, il piede si riempì di pus, il dottor Raventós che era il nostro vicino dovette intervenire.  Continue reading RICARDO ZAMORA, EL DIVINO

JOHN TOSHACK, DAL REAL MADRID AL CATANIA DI GAUCCI

 

toshack

Marbella, Spagna, 5 novembre 2002, mezzogiorno, interurbana dall’Italia. John Benjamin Toshack alzò la cornetta. Ascoltò. Rispose: “Yes“. Riagganciò. Pensò: “Italia” e cercò di farsi venire in mente qualcosa che avesse a che fare con quella parola lì: “Italia“.  Continue reading JOHN TOSHACK, DAL REAL MADRID AL CATANIA DI GAUCCI

EL PRINCIPE REDONDO, IL FASCINO DISCRETO DELLA BORGHESIA

 

30 JUN 1994:  FERNANDO REDONDO OF ARGENTINA IN ACTION DURING THE 1994 WORLD CUP MATCH ARGENTINA V BULGARIA IN FOXBORO, MASSACHUSETTS. Mandatory Credit: David Cannon/ALLSPORT

 

Fernando Carlos Redondo Neri, per i posteri Redondo. Argentino di Baires, famiglia alto borghese, simpatie politiche a sinistra, faccia d’angelo, capello stirato che tradisce una bullaggine sopita dal dìnero. Un efebo dagli occhi acquosi e la linea impercettibile delle labbra a disegnargli un perenne sorriso fanculeggiante sul visino da putto.  Continue reading EL PRINCIPE REDONDO, IL FASCINO DISCRETO DELLA BORGHESIA

LE MIGLIORI FRASI DI VUJADIN BOSKOV

BOSKOV2

Il 27 Aprile di due anni fa ci lasciava Vujadin Boskov, indimenticato allenatore di Real Madrid, Ascoli, Sampdoria, Roma e Napoli tra le altre. Un personaggio unico ed inimitabile, dotato di sagacia e humour. A seguire una raccolta di frasi famose e massime indimenticabili di “Zio Vuja”. Continue reading LE MIGLIORI FRASI DI VUJADIN BOSKOV

BIDONI: JUAN EDUARDO ESNÀIDER, BELLO E DANNATO

Esnaider

 

Juan Eduardo Esnàider fu l’attaccante più narciso del mondo. Si cercò negli specchi per tutta la carriera, dribblando le critiche con l’aria di sufficienza che hanno quelli pieni di sé, e fu fortunato, perché si trovò.  Continue reading BIDONI: JUAN EDUARDO ESNÀIDER, BELLO E DANNATO

IL SINISTRO ARROGANTE DI GHEORGHE HAGI

Gheorghe_Hagi_-_Brescia_Calcio_1992-93

 

La grassezza garrula da parroco di buona provincia, facciamo due etti di mortadella padre?, unita a un piedino da Cenerentola psichedelica, un sinistro da 39 largo di pianta, fece del rumeno Gheorghe Hagi un giocatore unico nel suo genere.  Continue reading IL SINISTRO ARROGANTE DI GHEORGHE HAGI