LE CASSANATE DEL GIOVANE FANTANTONIO

Bari, piazza della Cattedrale. Era un bambino, palleggiava con gli stivaloni da pescatore, di tacco embè? Come cercare di suonare la chitarra con i guantoni da portiere. Ogni tanto il cicciobello da combattimento con il talento più sfacciato d’Italia ci riesce. Venghino lor signori, venghino. Continue reading LE CASSANATE DEL GIOVANE FANTANTONIO

DUELLI: BENETTI vs LIGUORI, IL CRACK

L’impatto è tremendo, un rumore sordo di quelli che al cinema in dolby surround ti fanno saltare sul seggiolino. Crack. Continue reading DUELLI: BENETTI vs LIGUORI, IL CRACK

BEPI MORO: IN BARCA AL MONDIALE IN BRASILE

 

Certe notti me ne stavo sdraiato sul ponte della nave, con gli occhi al cielo. Non a guardare le stelle, delle stelle non mi è mai importato granché. Pensavo a Valerio, alla sua simpatia, alla sua capacità di giocare con i piedi come fosse un difensore in più.  Continue reading BEPI MORO: IN BARCA AL MONDIALE IN BRASILE

DOMENICO MAROCCHINO, DRIBBLING E NOTTI BRAVE

Prendere la vita di striscio. Lasciarsela scivolare addosso.  Se piove, mai aprire l’ombrello. Scattare sulla fascia, scappare da sè stessi. A testa bassa, c’è troppo orizzonte per noi stasera. Continue reading DOMENICO MAROCCHINO, DRIBBLING E NOTTI BRAVE

GIOVANNI LODETTI, L’ANGELO CUSTODE DI RIVERA

Mediano Lotta Continua. gregario ad personam di Gianni Rivera. Smilzo, due peli in testa, l’aria triste del ferroviere, soprannominato “Basletta”. Un appellativo dialettale d’altri tempi, in milanese è un vaso di legno per legumi, forse per via del mento aguzzo.  Continue reading GIOVANNI LODETTI, L’ANGELO CUSTODE DI RIVERA

IL PARAGONE SBAGLIATO DEL “BURRITO” ARIEL ORTEGA

Grecia-Mundial-94-Burrito-Ortega1

Sbagliò il termine di paragone, il suo era Dio. Mirava troppo in alto, si sarebbe dovuto accontentare. Sbagliò perché era nato in Argentina, aveva un buon piede, giocava con il numero 10. La serie di circostanze gli fu fatale.  Continue reading IL PARAGONE SBAGLIATO DEL “BURRITO” ARIEL ORTEGA

BIDONI: ELOI E IL DERBY DELLA SCIMMIA

Eloi

“Esco”, disse Aparecida. Prese il giubbetto, la borsa, ci infilò dentro le sue cose, attraversò veloce il corridoio, si diede un’ultima occhiata di sfuggita allo specchio e uscì. Lui era di là, in salotto, la sentì uscire, non rispose.  Continue reading BIDONI: ELOI E IL DERBY DELLA SCIMMIA

I COGLIONI E I SOGNI DEL “FLACO” MENOTTI

menotti

César Luis Menotti detto “El Flaco” era un uomo affascinante, della bellezza senza tempo che hanno le statue dell’Isola di Pasqua. Così loro fissano il mare, così lui fìssa le partite. E niente sembra distoglierli dal sonno eterno che li avvolge. Non lo sciacquio delle onde, non l’entrata in tackle di un terzino carogna.  Continue reading I COGLIONI E I SOGNI DEL “FLACO” MENOTTI

ODE A CLAUDIO GARELLA, PORTIERE SENZA MANI

claudio-Garella

Non aveva stile e quello era il suo stile. Era di una bruttezza talmente grottesca e sgraziata, che alla fine risultava bello. Come un quadro che guardi dalla parte sbagliata, sai cosa c’è? Mi piace di più.  Continue reading ODE A CLAUDIO GARELLA, PORTIERE SENZA MANI

BIDONI: SILAS, IL PREDICATORE

sials2

Molti anni dopo, Silas uscì dalla chiesa del Nazareno nel quartiere chic di Cambui a Campinas,stato di São Paulo, Brasile. Aveva gli stessi capelli cotonati e il passo morbido da bulletto di balera di un tempo. Strinse mani, era ancora un divetto, diede un bacio alla moglie Eliane. La amava. Continue reading BIDONI: SILAS, IL PREDICATORE